rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Cesinali

Cesinali, scene da Far West davanti al cimitero: conflitto a fuoco

Attimi di terrore, questa sera, davanti al cimitero di Cesinali. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia di Stato per i rilievi del caso

Serata di autentico terrore davanti al cimitero di Cesinali. Stando a quanto si apprende, intorno alle 20'30, c'è stato un lungo inseguimento culminato con un grave conflitto a fuoco. La sparatoria è avvenuta a un posto di blocco, con il fermo di alcune persone che erano a bordo di due vetture, una Jeep e una Panda. I soggetti, presumibilmente della provincia di Foggia, erano in zona per mettere a segno un colpo con assalto a un portavalori dell'istituto di vigilanza Cosmopol di Avellino. Per questo motivo avrebbero cosparso il manto stradale di chiodi. 

Terribile conflitto a fuoco

Nel conflitto a fuoco, uno dei malviventi ha perso la vita e un altro è rimasto ferito. Sono fuggiti per le strade del paese fino alla frazione di Villa San Nicola e, qui, hanno abbandonato la vettura con il malvivente esanime sul sedile posteriore.Tre persone sono state condotte in Questura e identificate. La banda, composta da quattro italiani, tutti tra i 30 e i 40 anni, tutti originari della provincia di Foggia, era sotto monitoraggio della Squadra Mobile di Chieti, che ha allertato le Questure di Avellino e Foggia fornendo il numero di targa delle auto coinvolte. Sul posto sono intervenute le volanti della Polizia di Stato per i rilievi del caso. Si cercano gli occupanti della seconda vettura. Le indagini sono in corso, ora occorre identificare gli altri complici della banda. 

"Erano intenzionati a compiere una rapina di grosso spessore"

Sul luogo della sparatoria si è portato anche il Questore di Avellino, Maurizio Terrazzi: “Tre persone sono state trasportate in Questura. Sappiamo che un’altra vettura è stata abbandonata e, a bordo, c’erano almeno altri due soggetti. Stiamo conducendo un’operazione a vasto raggio, anche grazie alla collaborazione dei colleghi dell’Arma. Ovviamente, il buio e la pioggia non agevolano le operazioni; far perdere le proprie tracce non è certamente difficile. Sul posto sono giunte unità scientifiche specializzate anche da Napoli per effettuare i rilievi e garantire la massima precisione e trasparenza nella descrizione di quanto accaduto stasera. Al momento ipotizziamo si tratti di malviventi provenienti da province vicine intenzionati a compiere una rapina di grosso spessore. Al momento escluderei che l’obiettivo dei soggetti fosse a Cesinali”, conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesinali, scene da Far West davanti al cimitero: conflitto a fuoco

AvellinoToday è in caricamento