menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassazione assolve il medico Brigante: "Nessuna concussione"

Per la VI sezione il primario dell'ospedale San Leonardo non è colpevole di concussione nei confronti dei pazienti dirottati da una clinica pisana all'ospedale

Il medico irpino Luciano Brigante non ha commesso nessuna concussione. A deciderlo con una sentenza la Cassazione. Il medico, impegnato presso una clinica privata era stato accusato dalla Procura salernitana di aver intascato "mazzette". Un caso che fece scalpore, vista la notorietà dello stimato medico. Per la VI sezione il primario dell'ospedale San Leonardo non è colpevole di concussione nei confronti dei pazienti dirottati da una clinica pisana al San Leonardo. "Non vi sono gli estremi - si legge nella sentenza - per rilevare il reato nell'intesa fra medici e pazienti in cui si concordava di far eseguire l'intervento a un luminare giapponese non nella clinica privata, dove sarebbe costato di più, ma nelle sale operatorie di Salerno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 83enne al Covid Hospital

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento