Cronaca

Caso Sidigas, Gianandrea De Cesare richiede il rito abbreviato

L'avvocato Mauriello ha presentato una richiesta di rito abbreviato per conto del dirigente di Sidigas Spa, che è stato accusato di autoriciclaggio e omesso versamento dell'IVA

Oggi, l'avvocato Claudio Mauriello ha presentato una richiesta di rito abbreviato per conto di Gianandrea De Cesare, dirigente di Sidigas Spa, accusato di autoriciclaggio e omesso versamento dell'IVA. La richiesta è stata formulata durante l'udienza davanti al giudice per le udienze preliminari, Fabrizio Ciccone, il quale ha accettato la richiesta e rinviato l'udienza al 17 luglio, quando De Cesare sarà ascoltato direttamente.

Secondo gli inquirenti, De Cesare è coinvolto in un presunto trasferimento di circa 72 milioni di euro dai conti correnti della Enerimpianti Srl a favore di diverse società, tra cui la S.S.F. Scandone Spa, Giada Servizi Aerei Srl, Servizi Integrati Srl e U.S. Avellino 1912 Srl.

La scelta di De Cesare di optare per il rito abbreviato indica la sua volontà di accelerare il processo legale, rinunciando a parte delle garanzie difensive offerte dal rito ordinario. Probabilmente, questa decisione è motivata dalla speranza di ottenere una sentenza più rapida e una possibile riduzione della pena, nel caso in cui venga riconosciuta la sua colpevolezza.

Nel frattempo, durante le indagini sono stati acquisiti una serie di documenti ritenuti cruciali per ricostruire i fatti contestati. Tali documenti potrebbero costituire elementi chiave sia per l'accusa che per la difesa di De Cesare durante il processo.

L'udienza del 17 luglio avrà un ruolo determinante nello sviluppo del caso, poiché fornirà a De Cesare l'opportunità di presentare la sua versione dei fatti e difendersi dalle accuse a lui rivolte. Sarà quindi compito del giudice valutare tutte le prove presentate e pronunciare una sentenza basata sui fatti emersi nel corso del procedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Sidigas, Gianandrea De Cesare richiede il rito abbreviato
AvellinoToday è in caricamento