La Casa di Cura Malzoni non applicherà il contratto Aiop

Il Nursind annuncia proteste

 Con grande rammarico veniamo a conoscenza che la Casa di Cura Malzoni non applicherà il nuovo contratto Aiop sottoscritto il 9 ottobre scorso con i relativi adeguamenti economici. Ricordiamo che tale rinnovo era atteso dai lavoratori da oltre 14 anni, un atto quanto mai dovuto ancor più a seguito del sopraggiungere della pandemia che sta mettendo a dura prova i lavoratori. Riteniamo le motivazioni addotte assolutamente irricevibili, dato che il costo di tale rinnovo spetta di dovere all’azienda a prescindere da qualsivoglia accordo che vedrebbe o meno una compartecipazione della regione, ancor più quando tale rinnovo è stato legittimato dal voto della maggioranza dall’assemblea AIOP del 25 settembre. Invitiamo la Casa di Cura a rivedere tale decisone e a procedere all’applicazione del nuovo contratto cosi come hanno già fatto le altre aziende di questa provincia, altrimenti ci vedremo costretti a procedere per vie legali a tutela di tutti i lavoratori. Con la presente annunciamo inoltre che saranno avviate azioni di protesta con presidi e sit-in a partire dalla prossima settimana. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

  • Coronavirus in Irpinia, sono 148 i positivi di oggi: altri 12 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento