Cronaca

Carenze igieniche e alimenti scaduti, ma il ristorante resta aperto

Per la titolare del locale è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica

Era stato chiuso nel mese di maggio, ma la titolare aveva continuato l'attività ristorativa nonostante il divieto. E' successo a Volturara.

Qui i carabinieri della locale Stazione hanno accertato che la giovane donna nonostante il provvedimento di sospensione emesso dall'A.S.L. di Avellino a causa del rinvenimento di generi alimentari scaduti (uova, latte e mascarpone) ed altri conservati in pessimo stato di conservazione (carne, pane sale e prodotti caseari), aveva riaperto la propria attività nelle medesime condizioni igienico - sanitarie di prima, continuando a preparare e somministrare bevande ed alimenti. Al termine dell'attività di verifica, condotta in collaborazione con gli ispettori sanitari dell'ASL, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro penale il ristorante e le relative pertinenze.

Per la titolare del locale è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, in quanto ritenuta responsabile del reato di "inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenze igieniche e alimenti scaduti, ma il ristorante resta aperto

AvellinoToday è in caricamento