Cronaca Ariano Irpino

Il carcere di Ariano Irpino riapre ai colloqui con i detenuti

"Installati dei frangi fiato per evitare contatti fisici"

Presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino, dalla giornata del 20 maggio, sarà possibile nuovamente effettuare colloqui in presenza, massimo di due familiari per detenuto. Nella fattispecie, chiaramente, saranno in vigore tutte le prescrizioni di carattere sanitario per prevenire il rischio contagio Covid-19. La comunicazione giunge dall’Osapp, ovvero l’organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria.

"Installati dei frangi fiato per evitare contatti fisici"

“Sui tavoli sono stati istallati dei frangi fiato per evitare contatti fisici, abbracci ed altro, per tutelare la salute di tutti, detenuti, familiari e Operatori Penitenziari. In questo periodo emergenziale, l’impegno del Direttore, Comandante del Reparto e di tutta la Polizia Penitenziaria Arianese è stato al massimo e va un plauso per come è stata gestita l’emergenza senza fortunatamente registrarsi eventi critici come per il resto del territorio nazionale lo scorso mese di marzo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il carcere di Ariano Irpino riapre ai colloqui con i detenuti

AvellinoToday è in caricamento