rotate-mobile
Cronaca

In Campania +25,7% di casi in 7 giorni: superati i tetti di posti letto occupati da pazienti Covid

Ecco il report settimanale della Fondazione Gimbe

In Campania, negli ultimi sette giorni, si registra una crescita del 25,7% di nuovi casi di Covid-19 rispetto alla settimana precedente. E' quanto evidenziato dal monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. In aumento anche i posti letto in area medica occupati da pazienti covid (+28,6%) ed i posti letto in terapia intensiva occupati dai pazienti covid (+11,8%).

20220120_Tabella1-2

I nuovi casi per 100 mila abitanti per provincia, nell'ultima settimana 12-18 gennaio 2022, sono:

  • Avellino: 1.525
  • Napoli: 2.863
  • Caserta: 2.088
  • Salerno: 2.078
  • Benevento: 1.569

20220120_Tabella2-2

Per quanto riguarda l'intero paese, il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE rileva nella settimana 12-18 gennaio 2022, rispetto alla precedente, una stabilizzazione del numero di nuovi casi (1.243.789 vs 1.207.689) (figura 1) e un aumento dei decessi (2.266 vs 1.514) (figura 2). Crescono anche i casi attualmente positivi (2.562.156 vs 2.134.139), le persone in isolamento domiciliare (2.540.993 vs 2.115.395), i ricoveri con sintomi (19.448 vs 17.067) e, in misura minore, le terapie intensive (1.715 vs 1.677) (figura 3). In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:

  • Decessi: 2.266 (+49,7%), di cui 158 riferiti a periodi precedenti
  • Terapia intensiva: +38 (+2,3%)
  • Ricoverati con sintomi: +2.381 (+14%)
  • Isolamento domiciliare: +425.598 (+20,1%)
  • Nuovi casi: 1.243.789 (+3%)
  • Casi attualmente positivi: +428.017 (+20,1%)

20220120_Figura1-2

20220120_Figura2-2

20220120_Figura3-2

20220120_Figura4-2

Testing

Si registra un aumento del numero dei tamponi totali (+10,8%), passati da 6.926.539 della settimana 5-11 gennaio a 7.672.378 della settimana 12-18 gennaio, con un incremento dei tamponi rapidi (+856.687; +17,8%) a fronte di una leggera flessione di quelli molecolari (-110.848; -5,3%) (figura 5). La media mobile a 7 giorni del tasso di positività dei tamponi molecolari si riduce ulteriormente (dal 25,4% al 21,2%), mentre rimane stabile (14,4% vs 14%) per gli antigenici rapidi.

Ospedalizzazioni

"Resta alta la pressione sugli ospedali – afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione GIMBE – in cui i posti letto occupati da pazienti COVID continuano ad aumentare, seppur più lentamente: rispetto alla settimana precedente +14% in area medica e +2,3% in terapia intensiva". Al 18 gennaio, il tasso di occupazione nazionale da parte di pazienti COVID è del 29,8% in area medica e del 17,8% in area critica. Ad eccezione di Molise e Sardegna, tutte le Regioni superano la soglia del 15% in area medica, con la Valle d’Aosta che raggiunge il 57,1%; ad eccezione di Basilicata e Molise, tutte superano la soglia del 10% in area critica. "In lieve flessione gli ingressi giornalieri in terapia intensiva – puntualizza Marco Mosti, Direttore Operativo della Fondazione GIMBE – la cui media mobile a 7 giorni scende a 141 ingressi/die rispetto ai 146 della settimana precedente".

Rimangono di difficile interpretazione – spiega Cartabellotta – i trend dei ricoveri in area medica e in terapia intensiva dell’ultima settimana; servono ulteriori analisi per capire se si tratta di errori tecnici, di ricalcoli da parte delle Regioni, dei primi effetti della prevalenza della variante omicron sulla delta, o di altre motivazioni. 

20220120_Figura7-2

Vaccini: forniture

Al 19 gennaio (aggiornamento ore 06.15) risultano consegnate 121.302.328 dosi di cui 3.114.000 dosi di vaccino Pfizer pediatrico. «Negli ultimi 7 giorni – commenta Mosti – sono state consegnate 2,98 milioni di dosi non pediatriche; rispetto alle dosi residue, accanto alle 2.927.240 dosi Pfizer, è impossibile conoscere il reale numero delle dosi Moderna perché la rendicontazione ufficiale non tiene conto che per i richiami effettuati con questo vaccino viene utilizzata solo mezza dose».

Vaccini: somministrazioni

Al 19 gennaio (aggiornamento ore 06.15) l’83,7% della popolazione (n. 49.588.638) ha ricevuto almeno una dose di vaccino (+530.043 rispetto alla settimana precedente) e il 79,6% (n. 47.157.874) ha completato il ciclo vaccinale (+345.024 rispetto alla settimana precedente). In aumento nell’ultima settimana il numero di somministrazioni (n. 4.426.264), con una media mobile a 7 giorni di 632.323 somministrazioni/die: crescono dell’8,3% le terze dosi (n. 3.607.837) e del 2,8% i nuovi vaccinati (n. 510.742).

In Campania, il 76,1% della popolazione è vaccinata con ciclo completo, mentre il 4,9% ha ricevuto solo la prima dose. Il tasso di copertura vaccinale fascia 5-11 anni è del 2,8% con ciclo completo e 18,7% con prima dose. Il tasso di copertura per le terze dosi è del 69,7%.

20220120_Figura10-2

20220120_Figura17-2

Monitoraggio Fondazione Gimbe

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Campania +25,7% di casi in 7 giorni: superati i tetti di posti letto occupati da pazienti Covid

AvellinoToday è in caricamento