menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La campana storica ritorna a suonare sul Santissimo Salvatore

Dopo i lavori di restauro

La campana è ritornata al proprio posto. L’installazione è avvenuta a Montella, al Santuario del SS Salvatore, tra il calore dei fedeli e dei tanti visitatori. Il lavoro è stato Commissionato dal Santuario con il benestare del Ministero dei Beni Culturali Soprintendenza delle Belle Arti per le provincie di Avellino e Salerno, nonché parere favorevole da parte di Mons. Gambalonga, Direttore dell’Ufficio Beni Culturali per la Diocesi di S. Angelo dei Lombardi, Conza, Nusco e Bisaccia. La campana dal diametro di 1440 mm, peso 2000 kg, nota SI, anno 1849).

La campana è stata trasportata al laboratorio artigianale di Cologne (BS) della Rubagotti Carlo e sottoposta ad intervento di saldatura speciale per campane. Nello specifico l'azienda è intervenuta sulle maniglie della campana, le quali presentavano varie rotture, fessurazioni e distaccamenti, a discapito del suono e della sicurezza.

La saldatura per la ricostruzione della corona superiore (maniglia) è stata eseguita con bronzo di prima qualità, tramite fusione a caldo con dima a perdere e successiva finitura manuale.

Oltre alla ricostruzione delle maniglie è stato rimodellato il ceppo ligneo della campana, dotandolo di nuove ferramente di sostegno, completato anche da nuovi perni, piastre e cuscinetti.

Infine il batacchio, completamente revisionato e portato a nuova vita con riforgiatura artigianale in fucina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un edificio a Montella, intervengono i Vigili del Fuoco

  • Incidenti stradali

    Cisterna in fiamme sulla Ofantina: interviene la Polstrada

  • Cronaca

    Coltivava abusivamente canapa sativa, 45enne denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento