rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Morgante: "Dipendenti Asl non vaccinati? Dobbiamo tutelare l'interesse pubblico e applicheremo la norma"

"Se il governo deciderà di vaccinare anche gli under 12 vuol dire che ci sono le condizioni e ci faremo trovare pronti"

Nella giornata di oggi, il direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Locale, Maria Morgante, ha risposto alle domande dei giornalisti presso il Centro vaccinale di Avellino. Molti gli argomenti degni di nota cui la dirigente ha risposto: dalla possibilità di vaccinare anche gli under 12 ai "dissidenti" in seno all'Asl che hanno deciso di non vaccinarsi. 

"Dobbiamo tutelare l'interesse pubblico"

"Ci siamo immediatamente adoperati per attivare tutte le procedure previste dal decreto 44 dell’1 aprile scorso. Noi dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per tutelare in primis l’interesse pubblico. Dobbiamo garantire che tutto il personale che lavora in sanità sia vaccinato per tutelare se stesso e la collettività. Il vaccino è uno strumento di civiltà e di tutela della salute pubblica. Per questa ragione è indispensabile che tutti si vaccinino, a partire proprio dagli operatori sanitari, per i quali c’è un obbligo di legge". Ricordiamo che sono circa trenta i dipendenti Asl, tra medici, infermieri e operatori socio-sanitari, che non si sono ancora vaccinati contro il Covid e che, quindi, che hanno rapporti di lavoro diretto e indiretto con via degli Imbimbo, non in linea con le indicazioni normative. 

"Abbiamo attivato la procedura, attendiamo che le persone, come da decreto, vengano contattate per presentare la certificazione dell'avvenuta vaccinazione. Poi dobbiamo capire quanti di questi trenta rimangono fuori come no vax oppure decidono di vaccinarsi. Spero che queste trenta persone decidano di vaccinarsi, altrimenti si applicherà la norma".

"Vaccino agli under 12? Ci faremo trovare pronti" 

"In questi giorni stiamo registrando ottimi risultati. L'adesione della fascia d'età dai 12 ai 19 anni è in aumento giorno dopo giorno. In un mese abbiamo registrato un incremento del 10%. Questo anche per la fascia 20-29 anni. In provincia di Avellino le vaccinazioni stanno procedendo benissimo, abbiamo raggiunto il 78% dei soggetti vaccinabili e ricorrere agli open day sta dando ottimi risultati, è la scelta più giusta. I numeri stanno aumentando anche perché ci avviciniamo alla riapertura delle scuole. C'è anche una circolare del commissario Figliuolo che invita le aziende ad utilizzare tutti gli strumenti per avvicinare la fascia d'età 12-19 anni in vista dell'apertura della scuola e della ripresa delle attività sportive. Quindi, è importante che tutte le aziende si adoperino per mettere in campo ogni iniziativa che possa far comprendere l'importanza di vaccinarsi in questa fase".

Vaccini ai bambini di età inferiore ai 12 anni e green pass

"Se ai livelli superiori hanno deciso che si possono vaccinare significa che ci sono le condizioni. Attendiamo nuovi sviluppi e poi ci organizziamo".

"Il green pass ci ha aiutato perché coloro che in un primo momento hanno pensato che la vaccinazione fosse inutile poi si sono vaccinati. Al momento i non vaccinati sono circa 82mila. Di questi, la fascia d'età che non si è avvicinata alla vaccinazione è quella dai 12 ai 50 anni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morgante: "Dipendenti Asl non vaccinati? Dobbiamo tutelare l'interesse pubblico e applicheremo la norma"

AvellinoToday è in caricamento