rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

"Il Call center dell'ASL di Avellino è MORTO!"

Il piano vaccinale In Irpinia è partito da tempo, ormai, ma il sistema organizzativo riguardante le prenotazioni è ancora tutto da perfezionare

Il piano vaccinale In Irpinia è partito da tempo, ormai, ma il sistema organizzativo riguardante le prenotazioni è ancora tutto da perfezionare. Molti sono i cittadini di tutta la provincia di Avellino  che, da tempo, lamentano un ritardo nella procedura di vaccinazione. Un grido d’allarme che, neanche a dirlo, parte con la descrizione del disservizio relativo al Call Center dell’Asl di Avellino. Sono diversi giorni, infatti, che gli utenti tentano di telefonare senza ricevere risposta. Stesso problema anche con l’invio delle email.  

IMG-20210324-WA0000-2

Sempre più difficile completare la campagna vaccinale per gli anziani

Ovviamente queste palesi difficoltà rendono quasi impossibile completare le vaccinazioni degli anziani che, ricordiamolo, avrebbero dovuto concludersi già nella prima fase. E questo è certamente il flop più grave registrato in questa prima fase della campagna vaccinale in Campania: il vaccino a domicilio per ottantenni non deambulanti. Una fase che, praticamente, non è ancora partita, nonostante queste persone si siano prenotate da più di un mese.  

Una vaccinazione a domicilio che non arriva mai

I nostri anziani, in questo momento, sono tutti in fila per i vaccini, ma chi non può deambulare ha bisogno di aiuto e ci sono migliaia di ultra 80enni che hanno da tempo prenotato una vaccinazione a domicilio cui, fino a questo momento, non si è avuta alcuna traccia. L'Asl, in più riprese, ha affermato che il problema è in via di risoluzione ma, allo stato attuale delle cose, questo problema permane. La speranza più grande, alla fine, è tutta riposta nell’accordo tra la Regione Campania e i medici di famiglia per poter somministrare il vaccino in studio e a domicilio, sia agli anziani sia alle categorie più “fragili”.

Non possiamo fare altro che rimanere in attesa, di giorni migliori così come di una comunicazione da parte dell'Asl relativamente al ripristino di un servizio che, durante una pandemia che ha messo in ginocchio il mondo intero, non può certamente essere "non raggiungibile". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Call center dell'ASL di Avellino è MORTO!"

AvellinoToday è in caricamento