menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcioscommesse/ Gerolino è un uomo libero: cadono tutte le accuse

Adolfo Gerolino, ora, attende con fiducia l'inizio del processo sportivo. Sul suo conto grava l'accusa di frode sportiva delle gare ufficiali incriminate quando indossava la maglia della Pro Patria (Cremonese - Pro Patria; Torre - Pro Patria e Pro Patria - Pavia).

Le accuse cadono tutte: Adolfo Gerolino torna in libertà. Il calciatore di Quadrelle venne accusato all'interno dell'inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Catanzaro denominata Dirty Soccer.

Il Pm del capoluogo calabrese ha revocato l’obbligo di dimora sul conto del difensore nel comune mandamentale.

Adolfo Gerolino, ora, attende con fiducia l’inizio del processo sportivo. Sul suo conto grava l’accusa di frode sportiva delle gare ufficiali incriminate quando indossava la maglia della Pro Patria (Cremonese – Pro Patria; Torre – Pro Patria e Pro Patria – Pavia).

A seguire tutte le fasi giudiziarie per conto del calciatore l’avvocato Antonio Capriglione che ha espresso tutta la sua soddisfazione “in quanto sta venendo fuori l’estraneità del mio assistito rispetto ai fatti incriminati per cui il calciatore era stato chiamato in ballo“. Ritorna alla sua vita: quella di un uomo libero e senza doversi sentire accusato per episodi illegali. Potrà ora ritornare a giocare.

Nella vita accadono tante cose, ma a tutto c’è un inizio ed una fine. Io oggi ho vissuto finalmente la fine di “un’esperienza di vita". La considero un’esperienza perché tutto ciò che accade in questa vita, che sia bella o brutta, è un’esperienza di vita vissuta. Ed è proprio dalle situazioni che la vita ti riserva che si capiscono tante cose e poi si tirano le cosiddette somme», scrive Gerolino su facebook.

"Da tutta quest’esperienza non posso smettere di ringraziare tutte le persone che hanno vissuto con me, spalla a spalla, tutto questo. Persone eccezionali, umili, presenti sempre, ragazzi che ho avuto la fortuna di conoscere e rincontrare, che sono stati sempre al mio fianco ogni giorno. Quelli di cui ti puoi fidare, che ti danno la certezza che se ne avrai bisogno, loro solo li e avrai sempre una spalla forte su cui contare. Quelli che ti vogliono bene con il cuore e non che fanno finta, quelli che hanno cambiato le loro abitudini di sempre per starmi vicino, quelli che saranno sempre i protagonisti della mia vita e mai comparse. Insomma - conclude l'ex calciatore della Pro Patria - i "veri amici", quelli che ci sono stati, ci sono e ci saranno sempre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento