menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buste paga gonfiate al Comune di Atripalda: una condanna e tre rinvii a giudizio

I quattro dipendenti sono accusati di essersi appropriati, dal dicembre 2009 al gennaio 2015, complessivamente di 170mila euro

Una condanna e tre rinvii a giudizio nell’udienza preliminare sull’inchiesta buste paga gonfiate al Comune di Atripalda.

Un dipendente che aveva optato per il rito abbreviato, è stato condannato ad anni 2 e mesi 4 di reclusione, oltre al risarcimento del danno al Comune.

Gli altri tre indagati sono stati invece rinviati a giudizio dinanzi al giudice monocratico, dottor Argenio, nell’udienza del 27 ottobre 2017.

I quattro dipendenti sono ritenuti responsabili di aver posto in essere, in concorso, un’attività illecita consistente nell’inserire nel sistema informatico  voci stipendiali non dovute in relazione ai livelli retributivi previsti per le qualifiche rivestite, disponendo altresì mandati di pagamento recanti importi  maggiorati che venivano inoltrati alla Tesoreria comunale che procedeva  all’accredito dello stipendio. In alcuni casi le buste paga “lievitate” venivano  utilizzate dagli indagati per accedere a benefici di credito per la cessione del  quinto dello stipendio presso alcune società di finanziamento; tutto ciò  avveniva anche creando documentazione falsata a firma degli indagati seppur non  competenti all’inoltro di tali istanze.

I quattro sono accusati di essersi appropriati, dal dicembre 2009 al gennaio 2015, complessivamente di 170mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento