Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / parco santo spirito

Il caso della bocciofila costruita con i fondi europei ed ora dopo qualche anno da rimuovere

A sollevare il caso il deputato Carlo Sibilia del Movimento 5 stelle che ripercorre tutte le tappe

Costruita con fondi pubblici, da abbattere dopo qualche anno a "carico" dei cittadini. Al centro dello scandalo dello sperpero di risorse è la bocciofila in località S. Spirito all'interno del parco pubblico "Manganelli" di Avellino.

A sollevare il caso il deputato Carlo Sibilia del Movimento 5 stelle che ripercorre tutte le tappe: "L'attuale amministrazione comunale di Avellino ha rilevato che, per eseguire i lavori di sistemazione idraulica e ambientale del torrente Fenestrelle, occorre procedere alla rimozione di questa struttura destinata ad attività bocciofila, prevedendo una spesa totale di circa 120mila euro e contraendo un mutuo ad hoc con la Cassa Depositi e Prestiti. Nella stesso atto - continua il portavoce avellinese - si dichiara che, la struttura, di recente manifattura e di proprietà comunale, costituisce un pericolo per la pubblica incolumità in caso di esondazione del Fenestrelle. Tra l'altro la sua edificazione a ridosso del torrente, a seguito di accertamenti presso il Genio Civile di Avellino, è avvenuta in mancanza di autorizzazione idraulica. In sintesi - spiega Sibilia - la precedente amministrazione ha usato una parte dei fondi PICA per costruire un manufatto laddove non era possibile mentre ora si è costretti a contrarre un mutuo per rimuovere l'abuso perpetrato dal Comune stesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso della bocciofila costruita con i fondi europei ed ora dopo qualche anno da rimuovere

AvellinoToday è in caricamento