menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco Studentesco continua la protesta sul caso scuole

"Il reperimento dei fondi per l’edilizia scolastica- conclude il responsabile provinciale del Blocco Studentesco – dovrebbe essere una prioritá"

Blocco Studentesco affigge manifesti sul caso scuole in Irpinia.

“Non possiamo più aspettare – afferma Il responsabile del Blocco Studentesco in una nota – che siano eventi come il tragico sisma nel centro Italia a “risvegliare” le coscienze dei politici sul tema dell’edilizia scolastica. In seguito a questo tragico evento la provincia ha disposto verifiche su diversi edifici scolastici sia di scuole primarie che secondarie trovandone almeno 5 scuole non a norma di legge, cosa già nota trattandosi tra l' altro di edifici risalenti a prima del terremoto che devastò l' Irpinia.”

“L' alternativa che è stata trovata per questi studenti – prosegue Il Blocco Studentesco – è quella di spostare le classi in altri edifici agibili a discapito di classi che alloggiano già in edifici a norma e antisismici, questa la troviamo una soluzione temporanea che possa andar bene a costo che a breve termine si inizi di nuovo a fare edilizia scolastica per la sicurezza di chi ogni giorno vive la scuola.” 

” Il reperimento dei fondi per l’edilizia scolastica- conclude il responsabile provinciale del Blocco Studentesco – dovrebbe essere una prioritá in cima alle agende politiche di Ministero, Consigli Provinciali e Regionali, per salvaguardare la salute delle migliaia di studenti che ogni giorni rischiano la propria incolumitá col semplice gesto di sedere in classe”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento