menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non accetta applausi di sportività di un tifoso-amico e lo malmena

Daspo nei confronti di un 29enne di Avellino, resosi responsabile di aggressione e lesioni in danno di un altro coetaneo, durante lo svolgimento dell’incontro di basket

Il Questore di Avellino  ha emesso il provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi durante lo svolgimento di manifestazioni di incontri di basket a carattere agonistico  nonché in occasione di incontri amichevoli o anche per finalità benefiche,  nei confronti di un 29enne di Avellino, resosi responsabile di aggressione e lesioni in danno di un altro coetaneo, durante lo svolgimento dell’incontro di basket  Scandone Avellino – Casertana disputatosi lo scorso 23 dicembre presso il Palazzetto dello Sport  cittadino“G. Del Mauro”.

Il provvedimento, della durata di anni 2, notificato nella mattinata odierna, è scaturito a seguito di denuncia sporta dal ragazzo aggredito che nella circostanza riportava lesioni guaribili in 10 giorni. L’attività investigativa, prontamente posta in essere dal personale  D.I.G.O.S. della Questura ha consentito di acclarare che il 29enne tifoso esagitato, per  futili motivi, non aveva gradito gli applausi che un gruppo di tifosi irpini, evidenziando ammirevole senso di sportività, aveva rivolto alla squadra ospite, vincitrice dell’incontro. L’aggressore, pertanto, senza esitare un attimo, si scagliava violentemente contro il tifoso irpino più vicino, nonostante il supporter facesse parte del tifo avellinese. Gli esiti delle indagini hanno consentito alla Divisione Anticrimine – diretta dal Primo Dirigente dott.ssa Bianca Della Valle – di sanzionare il comportamento antisportivo con l’emissione del Daspo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento