rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Sciagura in mare, affonda barca: indagato irpino

L'uomo di origini avellinesi ha perso la moglie e un amico. La Procura di Larino ha aperto un'inchiesta

Gerardo Pavarese, avellinese trapiantato a Termoli, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Larino a seguito della tragedia della morte della moglie Giovanna Cattina e di un amico Tommaso Buffolino che erano a bordo della barca affondata al largo di Rio Vivo a Termoli. Un dramma nel dramma per il pensionato 78enne.

Dovrà ora difendersi in sede penale dall’accusa di omicidio colposo plurimo per il decesso dei due. Pavarese è inquisito anche per sommersione colposa di natante.
Lo scopo della inchiesta penale affidata al procuratore Ludovico Vaccaro è di verificare se nell’incidente avvenuto giovedì pomeriggio a meno di 200 metri dalla riva si possono ravvisare condotte colpose, ovvero comportamenti non in linea con quanto si sarebbe dovuto fare per evitare di mettere in pericolo i passeggeri e in questo caso lui stesso.

Gerardo Pavarese, è ancora ricoverato in rianimazione per un principio di ipotermia. La  magistratura cercherà di far luce sul comportamento dell’uomo. Inoltre è stato accertato che il motoscafo disponeva dei necessari salvagenti, ma che dai primi riscontri nessuno dei quattro li abbia indossati per evitare appunto di annegare. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciagura in mare, affonda barca: indagato irpino

AvellinoToday è in caricamento