Bancarotta fraudolenta, espiazione pena di 4 anni

Il reato risale a qualche anno fa

I Carabinieri della Stazione di Lacedonia hanno tratto in arresto un 60enne in esecuzione di un provvedimento emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Avellino.

Il reato risale a qualche anno fa, il predetto si rendeva responsabile di bancarotta fraudolenta.

Rintracciato e condotto in Caserma, dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto alla Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi per l’espiazione della pena di quattro anni e due mesi di detenzione.

Tale risultato è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco il tragitto del giovane tornato da Codogno: "E' tornato in auto"

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Coronavirus, due fratelli tornano a Lauro da Codogno: scatta il protocollo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Coronavirus, Lauro, il sindaco: "Hanno viaggiato in treno e poi sono andati a prenderli in auto"

  • Autostrada: nasce l'Avellino-Salerno-Reggio Calabria

Torna su
AvellinoToday è in caricamento