Cronaca

Tra multe e ricorsi, il limite sull'A16 può innalzarsi

Il tutor presente tra Monteforte e Baiano sanziona ogni giorno moltissimi automobilisti

Il sistema di controllo installato lungo l'autostrada A16, nel tratto che va da Monteforte Irpino a Baiano è da sempre oggetto di polemiche. Molti gli automobilisti che si sono lamentati del limite di velocità che si ferma ad 80 km/h.

Tante le persone colpite dalle sanzioni a causa dei rilevamenti del sofisticato apparecchio attivo da cinque mesi. Molti di questi automobilisti hanno però fatto ricorso in Prefettura e presso la cancelleria del giudice di pace di Avellino rischiando di far divenire un boomerang un sistema intelligente per sanzionare gli amanti della velocità. Infatti molti ricorsi sono stati accolti con parere favorevole e motivazioni chiare sul vizio di forma inerente al margine di tolleranza contemplato - 5, 10, 15% -e ai relativi adeguamenti tecnologici dell'apparecchio che andrebbe sottoposto a verifiche periodiche.

Vista la situazione si sta valutando l'ipotesi di aumentare la velocità media tollerata. Il prefetto Carlo Sessa si sta attivando per convocare un vertice a Palazzo di Governo per prendere provvedimenti in merito alla gestione del contenzioso e per alzare il marigne di tolleranza su quegli otto kilometri che angosciano migliaia di guidatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra multe e ricorsi, il limite sull'A16 può innalzarsi

AvellinoToday è in caricamento