menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avvocato si ferisce con il flex ma dichiara di essere rimasto vittima di un incidente stradale

Ha tentato di spillare soldi al fondo delle vittime della strada. Ma ora invece di un congruo risarcimento, l'avvocato rischia una condanna per truffa

Avvocato irpino di 56 anni tenta di truffare il fondo vittime della strada, trasformando un incidente domestico in un grave sinistro.

Va al pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli, racconta di essere stato investito da un pirata della strada che non si è fermato nemmeno per prestargli le cure del caso dopo l'incidente. Ma quell’episodio non si è mai consumato.

A smascherare l'intenzione del legale avellinese l'attenta valutazione investigativa fatta dai poliziotti di Torre del Greco. Che nell'indagare sul caso hanno scoperto che lo stesso avvocato tre giorni prima l'assistenza richiesta al Cardarelli, era stato all'ospedale Rummo di Benevento. Era il 27 luglio quando il 56enne si era fatto medicare alla gamba sinistra dicendo che si era ferito mentre tagliava la legna con il flex (la stessa uscita malconcia dal presunto incidente stradale avvenuto a Torre del Greco).

Ci ha pensato tre giorni per architettare il progetto per provare a recuperare dei soldi dall'incidente domestico. E così la corsa verso l’Ospedale di Napoli e il racconto dell’incidente stradale. Ma ora invece di un congruo risarcimento, l'avvocato rischia una condanna per truffa.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento