menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bus a piazza Kennedy, monta la protesta dei residenti

L'ordinanza del 12 aprile ancora non è entrata del tutto in vigore

Nessuna novità sulla destinazione del terminal dei bus scolastici. Ad una settimana dall'inizio del nuovo anno scolastico ancora non si sa niente sul destino dell'ordinanza del 12 aprile emessa per limitare l'inquinamento atmosferico.

Il provvedimento nato per contrastare le polveri sottili a seguito dei continui sforamenti registrati dalle centraline dell'Arpac, poneva l'esigenza di spostare il capolinea delle corse scolastiche. Tra i vari siti furono indicati via dei Pini e via Pescatori, ma ad oggi ancora nessuno è stato informato sul possibile trasloco dei mezzi. Una situazione che scuote non poco i cittadini che rivendicano il proprio diritto alla salute.

Il 9 settembre il comitato "residenti piazza Kennedy" ha inviato una missiva al comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio, per chiedere lumi ma nessuna risposta è ancora pervenuta. Così come dichiarato su Il Mattino di Avellino dal presidente del comitato Raffaele Manzo, spetta ad Arvonio il compito di far rispettare l'ordinanza sindacale. "Se però la situazione non cambierà ci rivolgeremo alla Procura - ha detto Manzo".

Un altro nodo cruciale che sta particolarmente a cuore ai cittadini sono le centraline Arpac installate a via Piave e a via Oscar D'Agostino che al momento funzionano poco e male.

Insomma inutile parlare di metropolitana leggera o di interventi a basso impatto ambientale se poi ad Avellino manca il minimo sindacale come un piano traffico efficiente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento