Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Avellino, tentarono di versare assegni clonati: chiesto il rinvio a giudizio

L'intervento della polizia ha portato alla scoperta di un sistema criminale basato su assegni rubati, clonati e incassati fraudolentemente, che aveva fruttato migliaia di euro ai malviventi

Nel 2018, un uomo di 40 anni di Nola ha tentato di incassare un assegno clonato presso un ufficio postale di Avellino. Il direttore della filiale, sospettando una frode, ha subito avvisato la polizia locale. Il quarantenne è stato arrestato mentre cercava di incassare due assegni da 50 mila euro ciascuno, intestati a una persona diversa dal legittimo titolare. L'operazione coinvolgeva anche altri due individui, anch'essi identificati e denunciati. L'intervento della polizia ha rivelato un sistema criminale basato su assegni rubati, clonati e incassati fraudolentemente, che aveva fruttato migliaia di euro ai malviventi.

Il sistema fraudolento

Le indagini, coordinate dalla Procura di Nola, hanno scoperto una rete di complici con ruoli ben definiti. Al quarantenne arrestato ad Avellino era stato assegnato il compito di "cambiatore", reclutato per le sue difficoltà economiche. Il gruppo criminale, guidato da una donna di Cimitile, utilizzava documenti falsi, carte e libretti postali intestati a prestanome per realizzare le frodi.

Richiesta di processo

La Procura di Nola ha richiesto il processo per ventidue imputati coinvolti nella banda degli assegni clonati. L'operazione di polizia, avvenuta nell'agosto dell'anno scorso, ha portato all'esecuzione di diverse misure cautelari e allo smantellamento del sistema fraudolento. L'episodio di Avellino ha messo in luce un sofisticato sistema di frode basato su assegni clonati. La rapida azione del direttore della filiale postale e l'intervento della polizia hanno permesso di sventare un tentativo di incasso illecito e di rivelare un'organizzazione criminale ben strutturata. La Procura di Nola continua a indagare per assicurare alla giustizia tutti i responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, tentarono di versare assegni clonati: chiesto il rinvio a giudizio
AvellinoToday è in caricamento