menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Britti canta e i giovani spacciano, sorpreso un 19enne con le mani nel sacco

Controlli a tappeto nel corso del concerto di Britti, fermato anche un 38enne che coltivava marijuana

Fermato giovane avellinese in pieno centro mentre tentava di spacciare hashish.

E' successo ieri sera in via Barone durante lo svolgimento del concerto di Alex Britti. I carabinieri in abiti civili che presidiavano la zona hanno subito notato qualcosa di sospetto. Inequivocabile il gesto del 19enne che insieme ad altri ragazzi si era appartato in una zona poco illuminata nascondendosi tra le auto in sosta. Dopo averli pedinati i militari hanno notato che il ragazzo dalla tasca estraeva un pezzo di hashish per consegnarlo nelle mani dei suoi coetanei. Subito è scattata la perquisizione. Il giovane è stato sorpreso con una decina di grammi di droga, già pronti per essere ceduti.

Nell'ambito degli stessi controlli i militari hanno preso con le mani nel sacco anche un 38enne trovato in possesso di un piccolo frammento di hashish e di una sigaretta artigianale contenente sostanza della stessa specie. Questa volta l'eccessivo nervosismo dell'uomo ha fatto insospettire i militari, che hanno deciso di effettuare una perquisizione nella sua abitazione. Qui l'uomo aveva allestito una vera e propria serra in miniatura dove coltivava alcune piantine di marijuana recanti già delle infiorescenze. Tutta la sostanza stupefacente trovata nel corso dei controlli è stata sottoposta a sequestro: per i due giovani è scattata la denuncia in stato di libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento