menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Cocchia, sequestrato il terzo piano: continuano le verifiche

Depositata la perizia del tecnico nominato dalla Procura

Le lezioni si sono svolte regolarmente alla scuola Enrico Cocchia di Avellino.

Nonostante questa mattina le verifiche dei vigili del fuoco sono continuate per capire le reali condizioni di agibilità del plesso scolastico la campanella è suonata come di consueto. Solo gli alunni del terzo piano sono stati traslocati presso la sala computer, in quanto ieri sera l'area è stata posta sotto sequestro in seguito all'ispezione eseguita dai caschi rossi su indicazione dell'ingegnere Francesco Saviano, consulente tecnico nominato da palazzo di Giustizia.

A quanto pare l'impianto elettrico ha evidenziato delle criticità sotto il profilo della sicurezza che potrebbero mettere a rischio l'incolumità di alunni e insegnanti. Non si tratta quindi di inutile allarmismo così come avevano dichiarato in occasione dell'inizio dell'anno scolastico il sindaco Paolo Foti e l'assessore Costantino Preziosi, raggiunti ieri da un avviso di garanzia per omissione in atti d'ufficio. Dunque le criticità sussistono per davvero proprio come denunciò nel lontano 2005 il prof. Faella che classificò l'edificio a rischio sismico medio-alto sollecitando interventi di messa in sicurezza.

Intanto la perizia dell'ingegnere Saviano è stata depositata in Procura, adesso si tratta di capire quale sarà la sorte dello stabile. Tra le possibili evoluzioni dell'indagine potrebbe anche esserci la chiusura della struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento