rotate-mobile
Cronaca

Avellino, pusher condannato a 5 anni di reclusione

Il processo, che si è avvalso del rito abbreviato, ha visto l'imputato, difeso dall'avvocato penalista Nello Pizza, essere trovato in possesso di circa 8 chili di sostanze stupefacenti e due pistole

In un'operazione condotta con maestria dalla Squadra Mobile di Avellino, un uomo di 38 anni è stato condannato a cinque anni di reclusione. Il processo, che si è avvalso del rito abbreviato, ha visto l'imputato, difeso dall'avvocato penalista Nello Pizza, essere trovato in possesso di circa 8 chili di sostanze stupefacenti e due pistole, celate all'interno di due box di sua proprietà.

Il Gup del Tribunale di Avellino, Giulio Argenio, ha emesso la sentenza, tenendo conto anche del precedente stato di incensurato dell'imputato.

L'indagine ha preso avvio il 19 gennaio, quando il trentottenne è stato sorpreso dalla Squadra Mobile mentre deteneva una busta contenente dodici panetti di hashish nel primo box. La successiva perquisizione ha portato alla scoperta di ulteriori quantità di hashish, nascoste in un vano portaoggetti della sua auto, e di circa 1180 euro in contanti di piccolo taglio, presumibilmente proventi dell'attività illecita. Tutti gli oggetti rinvenuti sono stati sequestrati.

Il colpo decisivo è stato inferto quando gli agenti hanno notato che l'uomo aveva visitato un altro box poco prima dell'arresto. All'interno di questo secondo spazio, la Squadra Mobile ha scoperto altri sessanta panetti di hashish, due armi da fuoco - una pistola semiautomatica calibro 8 modificata e una calibro 22 - e munizioni, oltre a una busta contenente circa mezzo chilo di marijuana. Questo rinvenimento ha sottolineato la gravità del caso, portando alla condanna dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, pusher condannato a 5 anni di reclusione

AvellinoToday è in caricamento