menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino, aggredì l'ex compagna a martellate, condannato a tredici anni di carcere

Emessa la sentenza nei confronti di Gerardo Galluccio

Il Tribunale di Avellino ha emesso una condanna a tredici anni di carcere per Gerardo Galluccio, uomo di 57 anni che, nel settembre 2018, si rese protagonista di un episodio di violenza nei confronti dell'ex compagna, Marzena Malgorzata Trznadel, di vent'anni più giovane.

Condanna aggravata dalla premeditazione

L'uomo, in quell'occasione, spinto da un raptus di gelosia, colpì con un martello l'ex compagna, nei pressi di Corso Europa. La donna riuscì a salvarsi soltanto grazie all'intervento di Raffaele Biancolino, ex attaccante dell'Avellino e proprietario di un negozio di abbigliamento, localizzato proprio a pochi passi dal punto in cui si verificò l'accaduto.

Il cerchio su questa triste vicenda, raccontata, all'epoca dei fatti, anche dalla trasmissione di Italia 1 "Le Iene", si è chiuso questa mattina, con la condanna nei confronti di Gerardo Galluccio per lesioni, maltrattamenti e minacce nei confronti di Marzena. A influire sulla condanna anche l'elemento della premeditazione, avvalorato dalla testimonianza di una passante che, qualche minuto prima dell'aggressione, vide l'uomo aggirarsi con un martello, nascosto sotto i giornali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento