Cronaca

Enrico Cocchia a rischio, la Procura avvia l'inchiesta

Nei giorni scorsi i carabinieri hanno acquisito i carteggi presso gli uffici di Palazzo di Città

Per il comune è inutile allarmismo, per i genitori, gli esperti e anche il provveditore agli studi Rosa Grano no. Evidentemente la scuola Enrico Cocchia merita un'ulteriore verifica. A pensarla così è a anche la Procura che così come riporta Telenostra ha avviato una indagine conoscitiva per capire lo stato reale in cui versa l'edificio che ospita 32 classi per 870 alunni.

Nei giorni scorsi i carabinieri hanno acquisito e visionato tutti i documenti che riguardano la stabilità della struttura di via Tuoro Cappucini. I militari infatti si sono recati presso gli uffici del settore della pubblica istruzione di Palazzo di Città mettendo a setaccio i carteggi che saranno poi probabilmente affidati alle mani di un perito. Il tecnico dovrà effettuare un'ulteriore verifica dell'edificio che nel 2005 fu inserito dal prof. Faella dell'Università di Salerno nell'elenco degli istituti a medio alto rischio.

Già allora il Comune fu sollecitato ad eseguire interventi antisismici per mettere in regola l'istituto scolastico. Interventi mai eseguiti, anzi dopo una serie di incontri il sindaco Paolo Foti e l'assessore Preziosi hanno rassicurato tutti assumendosi le responsabilità del caso.

Intanto tra l'immobilismo generale e fiumi di parole è stato aperto un fascicolo sul caso Cocchia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enrico Cocchia a rischio, la Procura avvia l'inchiesta

AvellinoToday è in caricamento