menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Cocchia, tre opzioni possibili: spunta l'ipotesi Leonardo da Vinci

Oggi confronto tra il sindaco Foti, l'assessore ai lavori pubblici Preziosi e la dirigente Mauriello

Ipotesi San Tommaso scartata per gli alunni dell'Enrico Cocchia. Secondo le ultime indiscrezioni i genitori che tanto avevano osteggiato l'opzione della scuola da poco ristrutturata, possono tirare un sospiro di sollievo perchè il plesso scolastico ha bisogno di un collaudo che richiede tempi troppo lunghi.

Ma il problema resta, gli studenti di via Tuoto Cappuccini ancora non hanno una sede precisa dove proseguire gli studi. Oggi avrebbero dovuto rientrare in aula e invece le lezioni continuano via WhatsApp. Intanto ieri pomeriggio il sindaco Paolo Foti, il vicesindaco Maria Elena Iaverone, il Provveditore agli studi Rosa Grano, l'assessore Preziosi e il consigliere Giuseppe Giacobbe, hanno effettuato un sopralluogo presso la scuola media "Leonardo Da Vinci" dove sarebbero disponibili 16 aule.

Si cerca di trovare la quadra quanto prima per evitare che gli alunni perdano troppo giorni di scuola. Ma serviranno più sedi per dislocare gli 850 alunni della Cocchia e scongiurare i doppi turni. Al momento le opzioni sul tavolo sono tre: la scuola di Valle con 9 aule, la scuola di Rione Valle con 8 e in ultimo il plesso di via Santissima Trinità.

La speranza è che oggi dalla riunione che si terrà a Palazzo di Città tra il sindaco Paolo Foti, l'assessore ai lavori pubblici Costantino Preziosi e la dirigente Gaetana Mauriello possa finalmente uscire la soluzione definitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento