Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Attentato esplosivo Fior di Bontà, nonostante la paura Luca Nappa è tornato a lavoro

Dalle immagini di videosorveglianza si vede un uomo incappucciato posizionare l'ordigno dinanzi all'ingresso del negozio

Ha paura, ma si è messo subito a lavoro Luca Nappa, il giovane salumiere vittima per la seconda volta di un attentato esplosivo ai danni della sua attività. L'imprenditore atripaldese titolare di “Fior di bontà”, la formaggeria di via Fiume ha riaperto i battenti nonostante la preoccupazione sia palpabile e le risposte siano ancora insolute. 

Nappa infatti dice di non aver ricevuto nessuna minaccia nè avuto screzi con qualcuno tali da poter generare un reato simile. L'uomo scarta pure l’ipotesi racket, anche se resta la pista principale su cui indagano i carabinieri che non escludono nessuna possibilità.

Già domenica Nappa è stato ascoltato dalle Forze dell’Ordine. Sequestrate anche le immagini di videosorveglianza. In un video, si vedrebbe un uomo incappucciato con mascherina che a piedi posiziona l’ordigno dinanzi all’ingresso, poi accende e scappa via. Si cerca di capire se sia stata la stessa mano di un anno fa a collocare la bomba carta e se alla base ci sia un tentativo di intimidazione o di vendetta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato esplosivo Fior di Bontà, nonostante la paura Luca Nappa è tornato a lavoro

AvellinoToday è in caricamento