menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato alle auto di Genovese, ecco cosa è accaduto

Dalle intercettazioni la ricostruzione di ciò che è accaduto la notte tra il 21 e il 22 settembre 2019

Dalle ultime intercettazioni emerse nell'inchiesta che ha decapitato il Nuovo Clan Partenio, emergono una serie di colloqui in cui si evince Damiano Genovese raccontare di aver distintamente udito il rumore di uno scooter immediatamente dopo l'attentato contro le sue auto. Nel medesimo frangente, Genovese raccontava di avere notato due uomini a bordo dello scooter modello Tmax dirigersi verso casa dello zio dove, da lì a qualche istante, si sarebbe udita un'altra raffica di mitra. 

Ancora, poi, Genovese affermava l'importanza di fare sparire l'auto, ormai irrimediabilmente danneggiata dai colpi di mitra. A seguito di tali evidenze, il giorno successivo, i carabinieri si recavano a casa di Genovese dove, a seguito di perquisizione, veniva trovata una pistola calibro 7,65, oggetto di furto nel 2015. 

"Damiano, ha detto papà che deve andare là e ci devi parlare direttamente!!"

Nel carcere di Parma, dove era stato trasferito Amedeo Genovese, il boss, venendo a conoscenza di quanto accaduto al figlio, tuonava nei confronti di Francesco Genovese:

"Sai che devi fare? – riferisce Amedeo a Francesco – gli dici: Damiano ha detto papà che ci devi parlare direttamente (con Galdieri, ndr). Ci vai e gli dici: ho parlato con papà e dici quello ti ha cresciuto papà e quello che è successo successo finiamola chiunque sia stato… tu sei il suo pupillo, perché ha speranza su di te. Per questa cosa non è successo niente. Finiamola, anche se è una cosa che non dovevate fare, perché il rispetto e il bene che tiene papà è tanto!!"

La "Previsione" di ciò che sarebbe accaduto

Genovese ha cercato di mediare: 

"Finiamola perchè...è successo, anche se era una cosa che non dovevate fare, perchè il rispetto e il bene che tiene papà è tanto....che poi se succede qualcosa, se sta il sangue a terra, veniamo arrestati tutti quanti e finite! E che cosa risolviamo? Che risolviamo dopo? Questo gli devi dire"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento