Atripalda, il Comune invita a tenere puliti i terreni confinanti con le strade

Il rispetto di tale ordinanza sarà affidato, come nel 2013 alla Polizia Municipale. Successivamente si passerà al controllo degli alvei dei fiumi che attraversano il territorio comunale

A seguito dei recenti eventi meteorologici, che stanno interessando l’intero territorio nazionale,   caratterizzati da temporali e  forti raffiche di vento e vista l’approssimarsi  della stagione invernale, l’Amministrazione Comunale  di Atripalda ha ritenuto   doveroso sensibilizzare la cittadinanza  ad una campagna di prevenzione per affrontare insieme, in sicurezza, l'inverno.

"A tal proposito è stata emessa un’ordinanza sindacale - dice l'assessore Prezioso - che istituisce l’obbligo, per i proprietari terrieri e/o detentori dei fondi confinanti con le strade comunali, provinciali  e vicinali ad uso pubblico, di provvedere alla rimozione e/o al taglio dei rami, arbusti e siepi che si protendono oltre i confini e che invadono la sede stradale, come anche  alla rimozione delle piante di alto fusto che risultano inclinate o instabili  e che costituiscono pericolo diretto o indiretto per la pubblica incolumità.

Il rispetto di tale ordinanza sarà affidato, come nel 2013 alla Polizia Municipale. Successivamente si passerà al controllo degli alvei dei fiumi che attraversano il territorio comunale per verificare l’osservanza ,da parte dei proprietari e/o possessori di terreni lungo i corsi d’acqua ricadenti nel territorio del Comune di Atripalda, dell’ordinanza n° n°22686 del 20/11/2014 emessa dal Sindaco di Atripalda. Nella specifica ordinanza, si obbligavano gli stessi a provvedere alla ripulitura degli alvei, della vegetazione dalle sponde antistanti i loro beni, della rimozione di tutti i manufatti, coltivazioni, materiali di recinzione, opere, mezzi di contenimento eventualmente presenti e in generale di tutto ciò che ostacola il naturale scorrimento delle acque.

Si partirà dalle strade provinciali e comunali  in entrata nella Città, investendo dell’iniziativa altri Enti come Anas, Ferrovie dello Stato e Amministrazione Provinciale. Saranno contattati  i proprietari di terreni   a partire da  Via Serino, C/da Novesoldi, C/da San Vincenzo e Via San Lorenzo, C/da Tiratore . 

Si proseguirà lungo le Contrade Rurali effettuando un censimento dei proprietari dei terreni a monte e a valle della rete viaria, per potere tempestivamente contattare gli stessi  ed eliminare i pericoli  esistenti a tutela del patrimonio Comunale e della pubblica e privata incolumità.

La  Polizia Municipale provvederà  a trasmettere  diffide ai proprietari inadempienti.

Nell’Ordinanza suddetta  è stata data opportunità ai proprietari e/o  detentori,  qualora  ci siano i presupposti, di presentare una perizia giurata, a firma di un tecnico abilitato (agronomo o forestale), che attesti la non pericolosità delle piante  soggette  a diffida.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In caso di inadempienza si provvederà ad  elevare verbale di contravvenzione per violazione dell’Art. 29 del codice della strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca blocca la consegna di dolci e pizze anche a panifici e alimentari

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 26 marzo 2020

  • Coronavirus, l'aggiornamento della Protezione Civile: "Sono 62.013 i positivi, in Campania 1.169"

  • Coronavirus, uno studio rivela: "Campania fuori dall'emergenza entro il 20 aprile"

  • Bonus 600 euro, si parte il primo aprile: l'Inps spiega come averlo

  • Come sostituire il lievito per dolci e avere torte alte e soffici

Torna su
AvellinoToday è in caricamento