menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove disavventure per Lupone, Atripalda chiede la sua libertà

Il cane di quartiere colpito da provvedimento restrittivo, ma gli atripaldesi non ci stanno

Non c'è pace per Lupone, il cane di quartiere più famoso di Atripalda. Il randagio divenuto popolare sui giornali e sui social grazie alla sua vita avventurosa e alla sua devozione per Mamma Schiavona, non ha bisogno di presentazioni.

Di lui vi abbiamo parlato in occasione dell'aggressione subita da un pit bull che aveva destato polemiche e preoccupazione tra i cittadini. Adesso House sta bene, ma ancora una volta si è cacciato nei guai. E' infatti stato colpito da un provvedimento restrittivo dopo essere stato accusato di aver aggredito una passante.

Sulla scorta di questo esposto Lupone è stato schedato dall'Asl come cane morsicatore e dunque per evitare che sia rinchiuso in un canile l'ha preso sotto la sua custodia l'atripaldese Katia Mauriello. Ma la città non crede che House sia un cane pericoloso e chiede la possibilità di poter rivedere l'animale libero di scorazzare per la piazza del paese.

Non si contano gli appelli e le petizioni che si rincorrono sui social network, ma purtroppo pare che per il momento non ci sia altra soluzione alla libertà vigilata. Infatti la sua tutrice scrive su facebook:

"Oggi hai potuto di nuovo calpestare la tua piazza. Non in libertà. Ma nonostante un guinzaglio che proprio non ti piace hai percorso tutte le tappe che eri solito fare tra lo sguardo stupito della gente che non capiva il perché del guinzaglio. Non siamo riusciti a fare un passo senza essere fermati perchè tutti volevano donarti una carezza: dal bambino, al "forestiero", al macellaio che appena ti ha visto si sono riempiti gli occhi di lacrime. Tutto ciò a dimostrazione che in questi anni House ha saputo dare amore e rispetto. Ti hanno condannato alla prigionia. Tranquillo però sarà ricca di amore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento