rotate-mobile
Cronaca

Astensione penalisti irpini, Iorio: "La questione sollevata è stata banalizzata, occorre rispetto"

Così il presidente della Camera Penale irpina: "Occorre tenere conto anche delle esigenze degli imputati, che devono essere giudicati serenamente"

"Noi siamo in astensione e, le motivazioni di questa decisione, le abbiamo rese note nel deliberato e riguardano proprio l'atteggiamento tenuto nei confronti degli avvocati penalisti; soprattutto perché concernenti procedimenti che hanno una notevole rilevanza, sia dal punto di vista delle imputazioni, sia per quanto riguarda la risonanza mediatica", afferma il presidente della Camera Penale irpina,  l'avvocato Quirino Iorio. "Ciò che non c'è piaciuto, è che il provvedimento dell'Autorità Giudiziaria è stato irrispettoso della posizione del difensore. È evidente che determinate espressioni utilizzate nel suddetto provvedimento hanno il loro significato. Ci rendiamo conto delle esigenze del Tribunale ma bisogna tenere conto anche delle esigenze degli imputati, che devono essere giudicati serenamente e con tutte le garanzie di legge. Ovviamente, per fare in modo che venga presa la decisione più giusta possibile, occorre che tutto venga rispettato. La questione sollevata all'interno del processo non è affatto banale e il fatto che sia stata trattata in questo modo c'ha meravigliato e sorpreso. C'era la necessità di dare un segnale forte e questo è il senso di questa astensione", conclude

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Astensione penalisti irpini, Iorio: "La questione sollevata è stata banalizzata, occorre rispetto"

AvellinoToday è in caricamento