Medico irpino accusato di molestie sessuali, assolto

"Non vedo l'ora di tornare a lavorare nell'ospedale di Chiavenna e riprendere in mano la mia vita"

La vicenda giudiziaria che ha visto protagonista Domenico Spellecchia, avellinese, ex primario del reparto ginecologia dell'ospedale di Chiavenna (Sondrio), si è risolta nel modo migliore possibile per il medico; assolto perché il fatto non sussiste.  

Il ginecologo era stato arrestato quattro anni fa dalla Squadra Mobile di Sondrio. Le accuse, pesantissime, parlavano di abusi sessuali commessi in danno a 18 sue pazienti, alcune delle quali costituitesi parti civili nel processo il cui pm Luisa Russo, titolare dell’inchiesta, ha dichiarato che si riserva la possibilità di impugnare la sentenza dopo le motivazioni. 

"Non vedo l'ora di tornare a lavorare nell’ospedale di Chiavenna e riprendere in mano la mia vita", queste sono state le dichiarazioni di Domenico Spellecchia.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento