menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marco Milanese assolto da tutti i capi di imputazione

La vicenda risale al 2011, si dimise da consigliere politico del Ministro

Marco Milanese, ex consigliere politico di Giulio Tremonti e figura di primo piano dell'allora Popolo della Libertà, è stato assolto da tutti i capi di imputazione che lo vedevano coinvolto; reo di aver rivelato notizie riservate relative a indagini della Direzione distrettuale antimafia di Napoli su un imprenditore. La vicenda risale al 2011, quando Giulio Tremonti era ministro dell’Economia nel Governo Berlusconi.

Secondo la quarta sezione del Tribunale di Napoli presieduta da Loredana Acierno, il fatto non sussiste per tutti i capi d’imputazione; tra i quali  spiccano la violazione di segreto d’ufficio, corruzione, associazione per delinquere e favoreggiamento. Tre capi d’imputazione erano prescritti ma il tribunale ha ritenuto di far prevalere comunque l’assoluzione.

Soddisfazione per l’assoluzione è stata espressa dall’avvocato Bruno Larosa:

“La più ampia delle formule assolutorie – ha detto Larosa – restituisce a Milanese la sua onorabilità, quella di ex ufficiale della Guardia di Finanza e poi di deputato della Repubblica”. “Voglio ricordare – ha aggiunto il legale – in questo momento felice e liberatorio due cose che questa vicenda ha causato. In primo luogo le immediate dimissioni di Milanese da consigliere politico di Tremonti, che lo portarono a non ricandidarsi alle successive elezioni. La vicenda giudiziaria ha contribuito inoltre ad indebolire l’allora ministro dell’economia fino a concausare la grave crisi economica-finanziaria dell’estate 2011 che portò alle dimissioni di Berlusconi da presidente del Consiglio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento