rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Assolti i tifosi irpini fermati a La Spezia durante la sfida playoff

Una difesa basata sul fatto che le torce non fossero assimilabili ad articoli come i segnalatori nautici, i bengala e neanche i classici razzi e petardi

Furono fermati prima della partita tra Spezia ed Avellino dei playoff al prefiltraggio per lo stadio. I tre avellinesi maggiorenni erano in possesso di materiale pirotecnico, in particolare torce illuminanti. Innocue per tutti, ma non per la polizia che ritenne di fermarli e denunciarli. Stessa sorte toccò anche ad un minorenne.

Il pm aveva chiesto per i tre 6 mesi di reclusione e 2 anni di Daspo. Oggi il rito per direttissima che ha portato all'assoluzione dei tifosi, difesi dall'avvocato Massimo Lombardi del Foro spezzino. Una difesa basata sul fatto che le torce non fossero assimilabili ad articoli come i segnalatori nautici, i bengala e neanche i classici razzi e petardi. La “lieve entità” del fatto, rilevata dal giudice Giuseppe Pavich, ha fatto proprendere per la non punibilità. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolti i tifosi irpini fermati a La Spezia durante la sfida playoff

AvellinoToday è in caricamento