Cronaca

Furbetti del cartellino all'ospedale di Salerno: un avellinese nei guai

All'udienza preliminare in programma per il 1 marzo comparirà anche un medico di Avellino

Assenteismo al Ruggi d'Aragona di Salerno, all'udienza preliminare in programma per il 1 marzo comparirà anche un medico di Avellino.
Non si ferma l’inchiesta sui “furbetti” del cartellino, avviata dalla Procura della Repubblica di Salerno nei confronti dei dipendenti dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Sono 84 gli imputati finiti nel mirino degli inquirenti.

Gli episodi risalgono a un arco temporale che va dalla metà di dicembre 2015 agli inizi di marzo 2016, e per qualcuno la documentazione della Procura parla di periodi di assenza durati anche 34 giorni lavorativi di seguito. Periodo durante i quali il dipendente risultava però presente grazie alla timbratura effettuata da un collega.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furbetti del cartellino all'ospedale di Salerno: un avellinese nei guai

AvellinoToday è in caricamento