Arvonio e Comune, che bagarre: si va in Tribunale

Il Comandante della Municipale chiede arretrati per un ruolo ricoperto nel 2017

Il Comandante della polizia municipale, Michele Arvonio, porta in Tribunale il Comune di Avellino. Arvonio, sostiene di dover ricevere da Palazzo di Città i compensi per aver svolto, nel 2017, il ruolo di Dirigente del Servizio Politiche abitative. il Comune, invece, tramite il suo segretario Vincenzo Lissa, fa sapere che al Comandante non spetta nulla. Così, se da un lato Arvonio chiede anche "l’importo maturato a tale titolo pari al 50% della retribuzione di posizione liquidata per l’anno 2017 con rivalutazione monetaria e interessi legali”, dall'altra c'è il Comune che si oppone con una determina che porta proprio la firma di Lissa. Inoltre, da palazzo di Città si dicono pronti ad esibire tutti gli atti amministrativi e a nominare un Ctu contabile per valutare eventuali rimborsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrero cerca operai di produzione a Sant'Angelo dei Lombardi

  • Automobile parcheggiata sulle scale a Piazza Kennedy, l'immagine virale

  • È di Solofra il nuovo tentatore di Temptation Island

  • Irpinia senza acqua e fiumi d'acqua in Puglia, De Luca: "È intollerabile"

  • Paura ad Avellino, uomo tenta il suicidio: è gravissimo

  • Focolaio Coronavirus a Serino, l'Asl conferma i casi positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento