rotate-mobile
Cronaca

Arrestata ex calciatrice dell'Avellino, era una narcotrafficante

La donna è stata presa in provincia di Vicenza dopo due anni di latitanza

Al pallone ha preferito la strada del crimine. Carmela Riemma, conosciuta in città come una ex calciatrice dell'Avellino, da tempo conduceva la ben più proficua attività  di traffico internazionale di sostanza stupefacenti.

La donna, originaria di Acerra, è stata arrestata a Thiene, in una villetta in provincia di Vicenza. Dopo due anni di latitanza i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli sono riusciti a rintracciarla. Carmela è stata tratta in arresto per l'esecuzione della pena  a 21 anni e 6 mesi di reclusione per aver "rivestito un ruolo di primissimo piano all'interno di un ben strutturato sodalizio criminale dedito all'importazione di cocaina dal Sudamerica, soprattutto dall'Ecuador, e destinata a foraggiare le piazze di spaccio napoletane, romane, fiorentine e torinesi". La criminale aveva provato a far perdere le sue tracce con un cambio di identità, fingendosi badante nel centro vicentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata ex calciatrice dell'Avellino, era una narcotrafficante

AvellinoToday è in caricamento