menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forse un malore per la badante di Ariano, sembrano escluse altre piste

Le tracce di Katarzyna Elzbieta Corka si erano perse da circa 24 ore, poi la tragica scoperta tra Tesoro e Montagna

E' ancora mistero intorno alla morte della badante polacca che ieri è stata trovata morta ad Ariano Irpino. Al momento gli inquirenti sembrano escludere la pista dell'omicidio.

Forse la donna è stata colpita da un malore improvviso, o almeno è questo che lascia pensare il modo in cui è stata ritrovata:riversa a terra, il volto tra le stoppie di grano e una mano rivolta all'addome come se avesse avvertito un dolore forte in quel suo insolito percorso a piedi.

Di Katarzyna Elzbieta Corka si era persa ogni traccia da 24 ore, dopo essersi allontanata dall'abitazione di Giuseppe Feriero e Luigia Cocca, una coppia di novantenni cdi cui si occupava da qualche mese. La donna aveva trascorsa una giornata come tante altre, aveva accudito gli anziani, dato loro le medicine e pulito casa, poi era tornata verso la sua abitazione di località Montagna.

Purtroppo in questo breve tratto di strada che la badante era solita attraversare quotidianamente è successo l'irreparabile. Intanto la salma di Katarzyna è stata trasportata in obitorio all'ospedale Sant'Ottone Frangipane, l'esame esterno è stato affidato al medico legale Mauro Ciavarella dell'Università di Foggia. Gli inquirenti diretti dal vice Questore Maria Felicia Salerno, hanno ascoltato alcune persone e rinvenuto dei medicinali che assumeva la donna.

Sarà ora l'autorità giudiziaria, dopo i primi risultati clinici e il deposito della relazione medico legale a decidere se effettuare o meno l'autopsia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento