rotate-mobile
Cronaca Grottaminarda

Anziano morto in casa, indagato il figlio

Le accuse sono di occultamento di cadavere e truffa ai danni dello Stato

Il 47enne di Grottaminarda che per oltre un mese ha tenuto nascosto il cadavere del padre nel suo appartamento in via Papa Giovanni XXIII è stato raggiunto dall’avviso di garanzia. Le accuse sono di occultamento di cadavere e truffa ai danni dello Stato. Il motivo per cui non ha dichiarato la morte del padre, infatti, sembra essere quello di poter continuare ad intascare la pensione. L’avviso di garanzia è un atto dovuto per poter effettuare l’autopsia sul cadavere e stabilire la data del decesso dell'uomo, già ammalato e, molto probabilmente, morto per cause naturali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano morto in casa, indagato il figlio

AvellinoToday è in caricamento