menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo chef stellato Pisaniello approda ai fornelli di un ristorante avellinese

Dopo l'esperienza di Cena a Nusco lo chef si lancia alla guida della cucina di Minù

Si chiama Minù la nuova sfida dello chef Antonio Pisaniello. Il cuoco di Nusco abbandona i fornelli di uno dei borghi più belli d’Irpinia per portare nella città capoluogo una cucina concettuale, tecnica e innovativa che qualche anno fa conquistò  la stella Michelin con la Locanda di Bu.
I suoi piatti esprimono il territorio, la matrice è rigidamente irpina, ma non mancano note che evocano esperienze internazionali. Dalla Sicilia a Nusco passando per New York, Pisaniello ha dedicato più  di 25 anni a questa grande passione, sempre alla ricerca della perfezione e del gusto. Un bagaglio di esperienze che Pisaniello ora ha deciso di portare con sé ad Avellino in via Vincenzo Sora a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele.
Il risultato è una cucina stimolante fuori dagli schemi convenzionali che però strizza l’occhio alla tradizione, parola d’ordine onnipresente nel menù della sua nuova avventura.

Una nuova avventura non soltanto per lui, ma anche  per il patron di Minù, Walter Giordano che con il cuoco nuscano decide di investire nell’alta ristorazione puntando a fare del suo locale un tempio della cucina gourmet con sede ad Avellino.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento