rotate-mobile
Cronaca

Padre Riccardo Guariglia presenta la sua "goccia di smeraldo" al Vinitaly

L'Anthémis al centro dell'iniziativa "Irpinia Extra Divina" in programma l'11 aprile

L’Anthemis conquista il Vinitaly, la goccia di smeraldo dei Monaci benedettini sarà protagonista a Verona insieme alle altre eccellenze nostrane.

Secondo un’antica leggenda una goccia di smeraldo sgorgava da una delle colonne del Tempio di Cibele, proprio lì dove intorno al 1100 sorse l’Abbazia di Montevergine. Accadeva che un giovane pastore irpino raccogliesse queste gocce per portarle a coloro che erano tristi e sfiduciati. Negli anni a seguire i monaci del’ordine di S. Benedetto notarono che lo stillare era opera di alcune erbe cresciute al sommo della colonna. Studiata la loro composizione riuscirono a riprodurre la leggendaria goccia di smeraldo e la chiamarono Anthémis.
L’intuito dei Monaci Benedettini, unito alla sapiente manipolazione delle piante profumate e curative fanno da secoli la gioia dei palati degli intenditori e degli animi più tristi. Per diffondere la cultura di questo nettare delizioso  l’Abbazia di Montevergine sarà in prime linea nell’edizione 2017 di Vinitaly, in programma a Verona dal 9 al 12 aprile. Lo farà  nello stand “Piazza Irpinia” della Camera di Commercio di Avellino nell’ambito della manifestazione “Irpinia Extra Divina”. Insieme all’ Anthemis di Montevergine anche gli altri liquori artigianali prodotti dai Padri Benedettini. Per l’occasione sarà presente l’Abate, Padre Riccardo Guariglia. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre Riccardo Guariglia presenta la sua "goccia di smeraldo" al Vinitaly

AvellinoToday è in caricamento