menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altri 100 rifugiati: la posizione di Sant'Angelo dei Lombardi

Occorre maggiore rispetto consultando, preventivamente, i sindaci di quelle città impegnate da anni sul tema dell'accoglienza e della solidarietà verso i rifugiati

Nella giornata di ieri, circa mille immigrati sono sbarcati nel porto di Salerno. Tra questi, cento saranno ospitati nei centri di accoglienza di Avellino e provincia. Sulla questione è intervenuto il sindaco di Sant’Angelo, Rosa Anna Maria Repole, che avvisa: il centro di accoglienza di zona è carente dei requisiti di agibilità e, pertanto, esprime il proprio disaccordo nei confronti dell’iniziativa.

Il Comune di Sant’Angelo è da anni impegnato nell’accoglienza ed è assoluto protagonista del progetto SPRAR, che ospita una cinquantina di rifugiati e che presto vedrà un ulteriore ampliamento. In base all’accordo sancito tra Governo, Regioni ed Enti Locali, Sant’Angelo nella Conferenza Unificata avvenuta nel 2014, non dovrà occuparsi di ulteriori forme di accoglienza.Il Ministero dell’Interno, inoltre, ha garantito che saranno stabilite ulteriori linee guida finalizzate a consentire l’applicazione omogenea della clausola di salvaguardia di quei comuni aderenti al progetto SPRAR.

 Il sindaco, infine, conclude con la richiesta che, in futuro, si possa agire con maggiore rispetto consultando, preventivamente, i sindaci di quelle città impegnate da anni sul tema dell’accoglienza e della solidarietà verso i rifugiati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento