menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'occupante abusivo: "Ho consegnato 2700 euro in Comune per avere l'alloggio"

Scoppia il caso degli alloggi abusivi. Dopo la denuncia di Dino Preziosi e di Stefano La Verde, ora la magistratura non può non indagare a seguito delle parole al vetriolo rese alla stampa da un occupante

 Un'accusa che fa tremare Palazzo di Città di Avellino. Un abusivo ai microfoni delle emittenti televisive senza peli sulla lingua denuncia un fatto gravissimo: "Ho pagato 2700 euro per avere le chiavi dell'appartamento popolare".

Una dichiarazione che richiamerà senza ombra di dubbio l'attenzione della magistratura. E lo stesso Francesco Vivolo sarà chiamato dagli organi inquirenti, in una eventuale apertura di inchiesta per capire chi dipendente e/o funzionario ha incassato questa "mazzetta". Quelle frasi pronunciate: "Ho consegnato 2700 euro qui in Comune, all’ufficio assegnazione alloggi, e così mi sono state date le chiavi. Credo di aver parlato con un dipendente del Comune. A lui ho consegnato i soldi con la promessa delle chiavi e che, dopo aver fatto autodenuncia dell’occupazione, nessuno mi avrebbe sfrattato. In quello stesso giorno, sono entrato in casa nel pomeriggio.  Mi è stato detto di non proferire parola con alcuno, altrimenti sarebbero stati guai".

Guai che sono dietro l'angolo. Dopo una denuncia così forte, non si può far finta di nulla. Sul caso degli abusivi c'è sempre stato anche a livello politico un forte dibattito.

La questione alloggi popolari fu al centro di una mozione presentata all’assise dal consigliere comunale Dino Preziosi: "L’esigenza abitativa ­ scrisse in una nota il già candidato a sindaco ­ così come il fenomeno dell'illecità occupazione degli alloggi Iacp rappresentano realtà che i Comuni non possono fare a meno di trattare con una certa attenzione". 

Da non dimenticare le parole dell'ex vice sindaco Stefano La Verde che in più occasioni ha denunciato situazioni anomale. Basta rileggersi le dichiarazioni rilasciate a maggio da Stefano La Verde rese in una conferenza stampa: "Pavento irregolarità e collusioni nel settore assegnazione alloggi e voglio vederci chiaro. Credo ci siano irregolarità –disse allora La Verde - e che non manchino informatori, anche se non so se sono interni al Comune o all’Iacp. Di sicuro siamo di fronte ad una pentola che bolle" Ed ora a distanza di tempo, l'autodenuncia di uno degli occupanti riapre un caso che fa tremare i vertici comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento