menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme meningite: migrante 19enne arriva in ospedale con la febbre e muore

La salma è stata sequestrata, il giovane è morto a causa di una meningite fulminante di tipo infettivo

Un migrante di appena 19 anni è arrivato al Moscati di Avellino in preda ad un attacco febbrile. Pochi minuti dopo è deceduto. Il ragazzo era un richiudente asilo originario della Nuova Guinea.

E' morto a causa di una meningite fulminante (meningoencefalite) di tipo infettivo. Ecco le dichiarazioni di Nicola Acone, direttore medico del reparto di malattie infettive:

“Abbiamo fatto tutto il possibile ma, ormai, era troppo tardi”.

Aveva trovato ospitalità in una struttura di accoglienza di Monteforte. Le prime indiscrezioni parlano di meningite. Alla luce di quanto è accaduto, la salma è stata sequestrata per procedere ad una biopsia e comprendere la natura dell’infezione.
L'amministrazione comunale di Monteforte Irpino precisa che è stata avviata immediatamente la procedura di profilassi sanitaria in stretta collaborazione con il medico dell’Asl Gaetano Morrone. Tale procedura ha lo scopo di evitare eventuali contagi tra gli ospiti extracomunitari e gli operatori del centro di accoglienza “Ex oasi”, in attesa che l’esame autoptico possa chiarire le cause del decesso. L’Amministrazione comunale manterrà alto il livello di attenzione su tale vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento