Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Caso meningite a Monteforte, il Comune rassicura ma avverte: "Basta immigrati"

Nessun pericolo meningite a Monteforte, ma il Comune chiude le porte all'arrivo di nuovi immigrati

A Monteforte è già  da tempo allarme immigrazione, adesso il pericolo meningite accentua lo stato di agitazione. Sono infatti circa 321 gli immigrati presenti nel territorio e l’amministrazione non è più disponibile ad accoglierne altri.
“L’Asl ci ha assicurato che non siamo in pericolo e che il virus non si trasmette con il semplice contatto. Per il momento i cittadini possono stare tranquilli anche perché è stata effettuata la profilassi su tutti gli immigrati e sugli operatori che lavorano con essi”. Queste le dichiarazioni del sindaco di Monteforte Costantino Giordano ai microfoni di telenostra. Il primo cittadino prova a stemperare la tensione che si respira nel comune irpino ma l’assessore alle politiche sociali Giulia Valentino spiega che la situazione non è più gestibile. 

“Abbiamo chiesto al Prefetto di Avellino che quest’ondata di immigrati va fermata o almeno controllata. Per lo meno bisognerebbe collocare quelli che sono in arrivo in altri comuni della zona. Noi non possiamo più accoglierli”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso meningite a Monteforte, il Comune rassicura ma avverte: "Basta immigrati"

AvellinoToday è in caricamento