Cronaca

Air mobilità: nuovi test rapidi sui dipendenti, c'è un positivo

L’Amministratore De Sio ha così commentato il secondo screening: "L’obiettivo è tutelare salute e servizi"

Secondo screening di massa per i dipendenti di Air Mobilità. A distanza di due settimane dalla prima indagine effettuata, e che ha visto impiegati amministrativi e autisti sottoporsi ai test sierologici, l’azienda ha provveduto ad eseguire nuovamente i controlli, allo scopo di prevenire la diffusione del Covid-19.

Sono stati circa trecento i dipendenti delle sedi di Avellino, Flumeri e Benevento, che si sono sottoposti ai test. Una campagna di prevenzione, quella che sta portando avanti l’azienda di trasporti, voluta dall’Amministratore Unico di Air Mobilità, ingegnere Alberto De Sio, e coordinata dal responsabile per la sicurezza dei lavoratori, ingegnere Carmine Alvino, di concerto con il medico competente.

Dal secondo screening di massa sono emersi 7 casi di positività a IgM. I risultati dei successivi tamponi molecolari hanno dato esito negativo per 6 di loro e confermato la positività al coronavirus per un solo dipendente, ora in isolamento fiduciario.

«Grazie ai kit inviatici dalla Regione Campania, a distanza di due settimane dal primo screening, abbiamo ripetuto i test. Si tratta di azioni di prevenzione che saranno svolte ad intervalli di tempo regolari per cercare di scongiurare il rischio di eventuali cluster all’interno dell’azienda. Una sorta di sorveglianza sanitaria a tutela dei dipendenti e degli utenti che usufruiscono dei nostri servizi», ha dichiarato l’Amministratore di Air Mobilità, ingegnere Alberto De Sio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Air mobilità: nuovi test rapidi sui dipendenti, c'è un positivo

AvellinoToday è in caricamento