Cronaca

Violenza al Moscati, medico del Covid Hospital aggredito con un estintore

Il medico è stato colpito dal figlio di un paziente ricoverato

Purtroppo dobbiamo raccontare un episodio gravissimo avvenuto al Moscati, nella giornata di oggi.  Nella palazzina Covid, infatti, un medico pneumologo è stato aggredito dal figlio di un paziente. Stando a quanto si apprende, l’aggressore ha scagliato un estintore sulla schiena del medico; costringendo quest’ultimo a ricorrere al Pronto Soccorso. Tutto  lascia pensare che l'aggressione sia dovuta a un forte stato di esasperazione; dovuta, probabilmente, alle condizioni del genitore.

La dirigenza del Moscati dovrà garantire l'incolumità del personale medico

Sul posto è prontamente intervenuta la Polizia. Starà a quest'ultimi, adesso, ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto. Neanche a dirlo, non sono mancati gli attestati di solidarietà da parte dei colleghi, che non nascondono la loro rabbia e la loro delusione per quanto accaduto. Il gravissimo episodio è giunto immediatamente all’attenzione della dirigenza del Moscati che, nel breve, dovrà intervenire per garantire al personale medico le giuste tutele per svolgere in sicurezza il proprio lavoro.

Il messaggio del dottor Sanseverino

Il segretario dell'Anaao-Assomed, Carmine Sanseverino, dirigente di medicina d'urgenza del "Moscati" che dopo essere stato contagiato dal virus ha lottato per mesi tra la vita e la morte, sollecita una maggiore protezione per i sanitari del nosocomio avellinese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza al Moscati, medico del Covid Hospital aggredito con un estintore

AvellinoToday è in caricamento