rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca

Aggressione 118, il paziente in un video: “Ascoltate le due campane, il medico è il delinquente”

“Il dottore non merita assolutamente di stare in un 118 perché il delinquente è lui e non i pazienti", la didascalia che accompagna il video pubblicato da Mario Marigliano

"Prima di commentare si sentono le 2 campane, il dottore non merita assolutamente di stare in un 118 perché il delinquente è lui e non i pazienti".

Questa la didascalia che accompagna il video pubblicato da Mario Marigliano, il paziente che ieri, domenica 2 aprile, si è reso protagonista, insieme ad alcuni familiari, di una violenta aggressione nei confronti del personale del 118, intervenuto a seguito di un malore dello stesso Marigliano.

Le dichiarazioni del paziente

"Sono stato io a picchiare l'autista e il medico - dice - sono cardiopatico, malato di reni, ho problemi al cervello e ho avuto un'ischemia, ho preso delle pillole che mi hanno provocato effetti collaterali e sono collassato. Mia moglie, eravamo al cimitero, ha chiamato l'ambulanza. All'arrivo, dopo aver chiesto cosa fosse successo, ho sentito gli operatori dire di mettermi in codice rosso per non perdere tempo nella domenica delle Palme". È quanto denuncia Marigliano nel video. 

"Se ci fosse la telecamera nell'ambulanza e si ascoltasse quello che è stato detto, perché io stavo male, e mi è partito l'embolo. Il medico mi ha chiamato "fetente di me***, perché proprio oggi ti dovevi sentire male, ci vogliono solo le mazzate a questa gente di me***". Voi, al mio posto, che cosa avreste fatto?", dice ancora il paziente autore dell'aggressione. 

"Sapete cosa mi è passato per la mente? Ho pensato alle povere persone anziane, a cosa potrebbero far loro quando le portano in ambulanza e non fanno salire i parenti. Questi sono dei delinquenti, i delinquenti non siamo noi, sono loro. Persone senza umiltà, senza principi ed educazione. Non possono stare sull'autoambulanza perché ammazzano gli ammalati. Io li porto in tribunale e faccio perdere loro il posto".

"Prima di commentare sui giornali e sui social, informatevi, venite a parlare con me - dice ancora Marigliano -. La mia famiglia non c'entra niente, stavo da solo". 

L'aggressione

Il medico e l’autista in servizio presso la postazione PSAUT di Atripalda erano intervenuti per prestare soccorso. In seguito all'aggressione, sono dovuti ricorrere alle cure mediche presso il Pronto soccorso dell’AORN Moscati con prognosi a 3 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione 118, il paziente in un video: “Ascoltate le due campane, il medico è il delinquente”

AvellinoToday è in caricamento