ACS, si va verso il rinnovo del contratto: "Incremento del 25% eliminato fino a giugno"

La delibera della Giunta comunale

L'ACS (Azienda Città Servizi) continuerà la sua attività di partecipata del Comune di Avellino fino al prossimo 30 giugno. In realtà, il rapporto "in house providing" continuerà anche successivamente, visto che il nuovo contratto dovrebbe essere pronto proprio per la fine di giugno 2020. A deciderlo, su proposta dell'assessore Cuzzola, è la Giunta comunale che prende una decisione importante anche sull'ormai famoso 25%: l'incremento percentuale dei costi fissi sostenuti da ACS, come risulta dal vecchio contratto. Ebbene, tale incremento è stato eliminato fino a giugno, in virtù del fatto che il Comune di Avellino ha avviato la procedura di Riequilibrio Finanziario Pluriennale.

Questa la delibera di Giunta:

Su proposta dell’Assessore Cuzzola, la Giunta nella seduta odierna ha deliberato di prevedere la continuazione delle attività prestate da ACS sino al 30 giugno 2020. L’Azienda Città Servizi, soggetta al regime dell' “in house providing”, continuerà sino alla suddetta data, entro la quale dovrebbe, peraltro, essere pronto il nuovo contratto di servizio:

1) l’attività di controllo effettuata tramite Ausiliari del Traffico, opportunamente formati ed abilitati allo svolgimento del servizio conformemente alla normativa vigente in materia;

2) l’allestimento e la manutenzione della piccola segnaletica orizzontale e verticale di parcheggio;

3) l’attività di supporto alla funzionalità di edifici pubblici, consistenti, nello specifico, in funzioni organizzate e continuative di custodia e controllo, secondo modalità che verranno indicate dal Dirigente del Settore Patrimonio e/o Polizia Municipale, dei più importanti plessi comunali, come di seguito individuati: Chiesa del Carmine; Casina del Principe; -Palazzo Victor Ugo,  Stadio Roca San Tommaso; Bagni pubblici della Villa Comunale, Villa Comunale, Giardini via Derna; Bagni Pubblici Parcheggio Stadio- Campo Coni -Area parcheggio struttura ex Patria e Lavoro Castello Parco Santo Spirito Villa Amendola (parco e manufatto), Uffici del Giudice di Pace, Palazzo Comunale, Parco Palatucci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La delibera di Giunta, ribadisce, per il rapporto in essere fino alla data del 30.06.2020, l’eliminazione dell’incremento percentuale del 25%, rispetto ai costi fissi sostenuti dall’ACS, previsto all’art. 7 comma 1 del contratto di servizio n. 4963 del 16.04.2009. A tal fine demanda all’Amministratore, avv. Paolo Spagnuolo, nell’ottica di contenimento della spesa pubblica ed in considerazione del ricorso, da parte del Comune di Avellino, alla procedura di Riequilibrio Finanziario Pluriennale a comunicare, entro il 30 aprile, ai competenti Servizi comunali, l’esito della rinegoziazione dei rapporti di lavoro in essere, con l'obiettivo di razionalizzazione della spesa del personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le strisce pedonali colorate sono pericolose: multato il Comune di Avellino

  • Avvistamento della "pantera" a Campetto Santa Rita, accertamenti in corso dei carabinieri

  • Coronavirus, gli irpini scelgono di tenere la mascherina: ecco cosa comporta non indossarla

  • Bonus per i nonni irpini che accudiscono i nipoti, ecco come funziona

  • Neonato morto a poche ore dalla nascita: denunciati medici del Moscati

  • Avellino, violenta rissa in pieno centro

Torna su
AvellinoToday è in caricamento